La grande novità che negli ultimi tempi sta silenziosamente prendendo piede nel mondo dell’ hospitality e nella comunicazione visiva aziendale è la piattarfoma Tourmake.

Cos’è esattamente Virtualsite Tourmake?

Virtualsite Tourmake è una evoluzione del virtual tour Google Street View o, più correttamente, è un strumento sviluppato e basato su di esso.

Permette di risolvere e ottimizzare alcune lacune dello Street view di Google come la mancanza di informazioni grafiche, migliorandone l’intelligibilità e la navigazione e ottimizzandone le performance.

Si può integrare sui siti web e pagine facebook, è responsive e adattabile automaticamente ad ogni dispositivo su cui si visualizza.

La grande forza di questo servizio è il menù di navigazione che permette di vedere tutte le aree d’interesse selezionando la voce corrispondente.

Una volta entrati in una suite, ad esempio, Virtualsite Tourmake da la possibilità di realizzare delle info-grafiche con gallerie di immagini, contenuti testuali, link al motore di booking o compilare un modulo di prenotazione diretta per la camera.

L’interattività del tour virtuale aumenta così in maniera esponenziale, tenendo presente anche la possibilità di inserire clip video, punti d’interesse informativi e il multilingua.

Il tutto in una dinamica costruita sull’interattività e la comunicazione visiva, efficace e diretta, diventando praticamente un wero sito web virtuale e interattivo!

I punti di interesse

I punti di interesse sono forse lo strumento più interessante di Tourmake: in ogni foto panoramica è possibile mettere in risalto alcuni elementi, come ad esempio un particolare paio di scarpe di un negozio di abbigliamento piuttosto che un tavolo di un ristorante. Questi cosiddetti punti di interesse vengono contraddistinti con icone cliccabili personalizzate che permettono di aprire una scheda informativa, contattare il rivenditore, prenotare o acquistare l’oggetto in questione.

Molti ristoranti stanno sperimentando la prenotazione realizzata con puntatori su ogni tavolo, mentre negozi di abbigliamento possono realizzare un e-commerce virtuale, dove è possibile ‘toccare con mano’ il prodotto e acquistarlo direttamente. Uno strumento fantastico.

Sono tantissime le aziende che hanno subito abbracciato questo nuovo modo di comunicare per raccontare la propria storia: Fiat ha creato un tourmake dentro la catena di montaggio della nuova 500, la Jeep ha fatto lo stesso nello stabilimento di Melfi, Cortina ha mappato tutte le ski areas dei suoi impianti, ecc.

Ecco un esempio demo realizzato con il virtual tour di un rinomato ristorante in provincia di Palermo.

Se non riesci a visualizzare la demo sopra correttamente con il tuo dispositivo clicca quì

e-max.it: your social media marketing partner